Qlik: le novità dell’aggiornamento di Giugno 2019

Qlik: le novità della release di Giugno 2019

 

Siamo giunti alla metà di questo 2019 e, come sempre facciamo da qualche tempo a questa parte, torniamo a parlarvi dei nuovi aggiornamenti di release riguardanti il software di Business Intelligence Qlik.

Quello di Giugno 2019 è il terzo di quest’anno, a dimostrazione del fatto di come Qlik continui a rimanere dinamico e costantemente focalizzato nell’inserire importanti innovazioni di prodotto al suo Portfolio.

Anche questa volta il buon Mike Tarallo, Senior Marketing Manager della compagnia di King Of Prussia, ha pubblicato un nuovo video della serie “What’s New” relativo ai punti salienti di questo nuovo aggiornamento di release.

Potete visualizzarlo qui sotto, oppure continuare a leggere per entrare nei dettagli specifici delle novità di Qlik di Giugno 2019!

Qlik’s June 2019 Product Release: cosa c’è di nuovo?

La release del prodotto di Giugno 2019 offre una vasta gamma di nuove funzionalità.

Qlik Sense include nuove visualizzazioni e funzionalità di authoring avanzate, ci sono poi miglioramenti al framework di implementazione multi-cloud e di Qlik Sense Mobile.

Sono inoltre disponibili delle nuove funzionalità per l’indice dei Big Data di Qlik NPrinting e Qlik Associative, oltre al tanto atteso catalogo QVD in Qlik Data Catalyst.

Le novità di Qlik Sense

Cominciando da Qlik Sense, con l’aggiornamento di Giugno vengono apportati ulteriori miglioramenti all’esperienza di visualizzazione e creazione. 

Con questa release arrivano anche due nuovi tipi di grafici e miglioramenti per il grafico a barre e l’oggetto mappa.

Nello specifico gli aggiornamenti riguardano:

  • Trellis Container: mostra una visualizzazione principale suddivisa in base al valore della dimensione in una serie di grafici come metodo ideale per tenere traccia delle tendenze
  • Tabella Pivot P & L:  offre opzioni avanzate di personalizzazione per facilitare la rendicontazione finanziaria, ideale per mostrare elementi come dichiarazioni di profitti e perdite
  • Miglioramenti del Grafico a Barre: consente più controllo e opzioni di stile, come bordi, etichette e persino l’uso di misure senza dimensioni
  • Oggetto mappa: include una nuova opzione del menu di esplorazione che consente agli utenti di attivare livelli, etichette e altre impostazioni per modellare l’interfaccia della mappa

Per quanto riguarda l’authoring avanzato, ora Qlik Sense dispone di un’opzione di layout di griglia per dispositivi di piccole dimensioni, che consente agli sviluppatori di scegliere il metodo di rendering su fattori di forma ridotta (ad esempio dispositivi mobili).

E’ stata anche aggiunta una funzione di cella di copia che consente alle persone di riutilizzare i valori dalle tabelle nelle applicazioni Qlik Sense. Inoltre, è stato aggiunto un nuovo oggetto contenitore con funzionalità di progettazione migliorate.

Le novità di Qlik Sense Mobile

Passando a Qlik Sense Mobile, ora vengono supportate le notifiche push nelle app mobili iOS e Android, con collegamenti alle app di Qlik Sense, consentendo agli amministratori di inviare notifiche agli utenti in scenari come eventi di sistema, nuove versioni di analisi disponibili e altre utili informazioni.

Le novità Multi-Cloud

Come parte della versione di Giugno e come già accennato in un nostro precedente articolo, Qlik aggiunge alcune funzionalità chiave alle opzioni di implementazione Multi-Cloud, tra cui Qlik Sense Enterprise su Kubernetes e Qlik Cloud Services (SaaS Enterprise).

E’ stato migliorato l’Hub di Cloud proprietario con funzionalità aggiuntive di gestione dei titolari e organizzazione dei contenuti, ed è stata anche aggiunta la possibilità per gli utenti di esportare dati e visualizzazioni su una varietà di formati di output come Excel, PDF ed immagini.

L’espansione della connettività dei dati è una priorità in continuo sviluppo da parte di Qlik, quindi è stata aggiunta la connettività Teradata e S3.

Infine, è stato anche annunciato il supporto per Qlik Sense Enterprise su Kubernetes per l’esecuzione sulla piattaforma OpenShift di Red Hat.

Qlik Data Catalist Release: ulteriori novità in arrivo

Disponibile tra pochi giorni, la release di Qlik Data Catalyst di Giugno 2019 includerà due caratteristiche chiave di alto valore.

Innanzitutto, una nuova funzionalità QVD Catalog delle strutture QVD per Qlik Sense e QlikView.

Questa soluzione include una scansione completa dell’ambiente Qlik Sense e QlikView, on-boarding, profiling e auto-tagging di elementi di dati in QVD e la possibilità di inventariare, catalogare e sfruttare i QVD in ambienti BI Qlik e non Qlik.

La soluzione consentirà inoltre di sfruttare il modulo Prepara di Qlik Data Catalog per unire le strutture QVD e non QVD per una serie diversificata di casi di utilizzo dell’analisi.

In secondo luogo, Qlik Data Catalyst introdurrà una capacità di derivazione dati interattiva e graficamente ricca, che fornirà agli utenti una chiara visibilità del modo in cui i dati sono stati originati, quali trasformazioni sono state applicate e quali sistemi hanno utilizzato i dati.

Ciò consentirà chiarezza specifica per i dati che gli utenti stanno valutando e darà potere a chi li amministra, fornendo la capacità di comprendere e reagire all’impatto della logica e delle modifiche dello schema ai sistemi upstream e downstream.

Cerchi una consulenza su Qlik Sense? Contattaci!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>